martedì 13 febbraio 2018

Nuovo anno, nuovo look (fra codici e stringhe a volteggiar)

Come farsi male trascorrendo un'intera mattina a toccare una materia che si conosce solo vagamente per ricavarne un template nuovo? 
Eccomi, ce l'ho. 
Era da un po' che vagheggiavo l'idea di svecchiare l'aspetto del blog cercando disperatamente il tempo per farlo, e finalmente ho trovato il  momento giusto. 
A onor del vero, quando Cristina del blog Il manoscritto del cavaliere modificò il suo - per altro raccontandone con grande simpatia le vicissitudini in questo post - mi piacque fin da subito e decisi pertanto fin da allora di darmi un aspetto nuovo. Di acqua sotto i ponti ne è passata, ma siccome questo 2018 mi sa proprio che sarà l'anno di cambiamenti importanti, comincio col dare una mano di vernice a questo posticino. 
Bene, approfittando del link segnalato da Cristina, mi metto a cercare durante l'estate scorsa un template che mi piacesse, e dopo averne visionato a centinaia, mi imbatto in questo
Non dissimile da quello di Cristina, mi piace perché è moderno ma con tocchi di colore, ha un aspetto dinamico, fresco, anche un po' "romantico" ma non in modo stucchevole. Quindi acchiappo. 
In quel frangente mi limito solo a fare copia e incolla del link, nulla di più, perché di fatto fare queste modifiche è un gran lavoro, e bisogna avere tempo e pazienza per farlo. 

Nei primi di gennaio tento un approccio con questa ostica materia, mi creo un blog di prova e comincio a rendermi conto di cosa posso fare senza studiarci troppo. Illusa! Solo fare entrare immagini di mio gradimento nelle slide in alto è un'impresa. Devo ritagliarle della giusta misura, ma senza snaturarne il contenuto, poi devo incastrarle nelle stringhe html del template. 
Sono fortemente tentata di chiamare mio cognato ingegnere informatico, ma resisto. Meglio rinunciare, gennaio è stato un fiume di impegni per me, non era quello il momento. 
Mi riaffaccio a febbraio, ormai a metà mese, riproponendomi di fare finalmente questo passo e... voilà. Dopo sei ore (!) di tribolazioni ne vengo fuori. 
Il problema è che un codice html funziona solo in un certo modo e se provi solo a farlo arrabbiare spostando una virgola, ti mette in punizione, segnalandoti un errore ma senza offrire soluzioni. 
Comprendi che fra te e lui non ce la puoi fare e torni indietro, ripristinando di volta in volta il codice precedente, fino a che magicamente entri nel meccanismo e pian piano il tuo blog comincia ad assumere l'aspetto che volevi. Per esempio, far sparire le icone dei social... da rompicapo, ma la cosa veramente preoccupante è stata gestire la barra dei link in alto. Una l'ho eliminata, l'altra l'ho ridotta a poche voci. 
Ora mi sembra un gioco da ragazzi, ma per una mente poco avvezza con la logica come la mia, è stato eroico. :)

36 commenti:

  1. Mi sembra che sia venuto un ottimo lavoro :-)

    RispondiElimina
  2. Ottimo lavoro, look semplice che mette in risalto la scrittura.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
  3. Lo slideshow in alto è molto bello.. peccato che si veda solo dalla homepage. :(
    Avevo valutato anch'io tempo fa di seguire l'esempio di Cristina... avevo anche scelto un template e lo avevo caricato su un blog "di prova" ma senza però dargli un seguito. Ero terrorizzato dalla possibilità che tutto il sistema mi crollasse addosso... vanificando anni di lavoro (mi pare al contrario che qui funzioni tutto come dovrebbe, no?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io avevo seriamente paura, perché non ho fatto copia del template precedente e dei suoi contenuti (onestamente non ne sono capace).
      Ho fatto un'infinita serie di prove sul blog fasullo, e il passaggio al blog ufficiale è stato non privo di preoccupazioni.
      Però la si sfanga, dai. Buttati anche tu.
      Concordo, peccato che le slide si vedano solo sulla homepage.

      Elimina
    2. io delego tutto a Giacinta
      :-)
      che è molto più brava di me

      Elimina
    3. (non è una risposta, ho sbagliato posto...) (vale come dimostrazione?)

      Elimina
    4. TOM, anche il mio slideshow si vede solo dalla mia homepage, ma credo che sia normale. Nel mio blog roll ci sono due siti (italiamedievale.org e sguardosul medioevo.org) che hanno la stessa struttura, o molto simile. Anche in quel caso non si vede lo slideshow "dall'interno".

      Elimina
    5. ...ed è un peccato, perché io di solito arrivo dal mio blogroll e la homepage non la vedo mai.

      Elimina
    6. Per altro, peccato che dal tablet non sia visibile lo sfondo decorato grigio perla. :(

      Elimina
  4. Altroché se è eroico! Io mi arrangio sempre, ma da una volta all'altra dimentico gran parte di quello che ho imparato, visto che il cambiamento avviene di rado. Anch'io avevo voglia di cambiare, ma per ora sono finita a "carta da parati con fiorelloni". Troverò di meglio! Il tuo blog è carino e pulito, fa risaltare quello che scrivi. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere che se ne tragga questo senso di semplicità, che fa risaltare la scrittura, senza arzigogoli di sorta. :)
      E' che i template di Blogger, quelli più tradizionali, sono davvero ormai superati. Forza, Grazia! E grazie. :)

      Elimina
  5. Guarda, ti capisco alla perfezione perché io ZERO PROPRIO per queste cose. Quasi mai messa mano all'html, sballerei tutto XD
    In ogni caso, buona prosecuzione di cambiamenti importanti e benvenuto blog bianco/avorio :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eppure ero convinta che mettessi tu stesso mano al tuo blog!
      Grazie, Moz.

      Elimina
  6. Grazie per la menzione come reduce dal cambiamento epocale del blog, e anche per il link alla mia epopea rivoluzionaria. ^_^ Capisco benissimo di che cosa parli e anche i brividi misti a orrore e terrore quando ci si trova davanti alla famosa schermata html con migliaia di stringhe incomprensibili. Poi pastrugnando si riescono a ottenere risultati, ma per me la cosa peggiore è fare una cosa che non capisco. Basta sbagliare e non chiudere qualcosa e ti segnala errore stringa in rosso fuoco. Il blog mi piace, c'è aria di novità e già è positivo. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il punto è proprio quello: buttarsi su una cosa che non si conosce è ciò che all'inizio crea qualche disagio e incertezza. Ma poi ti dici che in qualche modo ne verrai fuori, e la voglia di cambiare e rinnovarsi è troppo forte. Grazie a te perché da quel post è partito un suggerimento a rinnovarmi che ho tenuto d'occhio a lungo.
      Sono template che si assomigliano, mi piacciono perché "vanno al sodo". :)

      Elimina
  7. Ma brava! Come dice Giuliano, delego tutto a Calibano. Sono una frana. ��

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma allora non sei tu Calibano! Credevo fosse il tuo nome d'arte. :)
      Grazie, Tiziana.

      Elimina
    2. Di nulla. Sul blog siamo in due. :-)

      Elimina
  8. Caspita allora hai anche un altro talento! Sei stata molto brava, io mi incasino sempre con i codici html, infatti sono in costante confronto con chi mi aiuta e segue nelle faccende troppo tecnologiche nel tentativo di imparare, ma credo il mio tempo sarà quello dell'eternità prima di arrivare a qualche risultato sostanzioso.
    Complimenti, mi piace molto questo sfondo delicato e appena accennato che hai scelto, è elegante e mette in rilievo il testo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per aver apprezzato, Nadia!

      Elimina
  9. A me piacciono i colori ma indubbiamente uno sfondo chiaro e sobrio, privo di immagini- se non quelle del fronespizio-rendono più leggibile il testo. Bell'effetto! :-)
    @Giuliano: grazie per il pubblico apprezzamento:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come scrivevo più su, dal pc vedo lo sfondo decorato con motivi grigio perla, dal tablet mi è capitato di collegarmi e risulta solo bianco. Peccato.
      Grazie!

      Elimina
  10. No, tu sei paz...eroica, sei stata veramente eroica, Luana!
    Se io solo immaginassi di cambiare vestito al mio blog mi sentirei malissimo. Pensa che a inizio anno avevo osato provare a mettere un’immagine dietro il titolo, così, per dare dinamicità alla pagina e personalizzarla un po’: un casino: tutto fuori forma, ho dovuto persino rinunciare ai colori di prima perché li avevo creati apposta e con il mio sconsiderato gesto si sono azzerati.
    Pensare di cambiare tutto?
    GIAMMAI! 😁
    Ma a te è riuscito molto bene. 😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marina, se hai bisogno di aiuto per la gestione dei colori e per mettere un'immagine... eccomi! Quando ci vedremo, posso lavorarteli dal mio pc. O comunque nel modo che vuoi. La vecchia impostazione è facile da gestire (considera che diversi anni fa avevo un forum che imparai a costruire pezzo a pezzo), questa ha lo svantaggio di essere "fissa", ovvero non potrò farmi venire voglia di cambiare se non le immagini della home, punto. Però avevo proprio desiderio di una nuova impostazione. :)

      Elimina
  11. L’aria del cambiamento porta sempre con sé il profumo delle cose buone e belle. Mi piace molto questo layout, così luminoso e diretto, nella sua apparente semplicità.
    Ti dirò anche che mi fa tornare in mente le parole di uno dei miei insegnanti, al liceo artistico: “le cose semplici sono sempre le migliori e le più difficili da realizzare”.
    Bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sìììì, semplificare! Perché comunque il vecchio layout mi tentava continuamente al cambiamento (ogni sei mesi me ne inventavo una, ma ci dovevo trascorrere una mezza giornata), questo proprio non si può modificare, se non nelle immagini delle slide.
      Grazie, Clem!

      Elimina
  12. Ottima scelta, mi piace molto l'abito nuovo del tuo blog, romantico e funzionale, proprio come volevi. Capisco la tua fatica, purtroppo anch'io sono abbastanza lontana dalle "stringhe" e dai codici vari e ogni volta che apporto dei cambiamenti al blog rivivo le fatiche di Ercole ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, la mia idea era che assumesse un aspetto anche "femminile", che tu hai colto. :)

      Elimina
  13. ...e tu pensa che c'è della gente folgorata che il codice html lo scrive sul blocco note di windows come stesse scrivendo appunti banali!!! E l'html è ancora più magnanimo di quel che può essere Visual Studio... :D
    Non so come sia Blogspot, cosa vi lasci fare e cosa no, ma il precedente vestitino del mio blog era hand-made, con buona parte delle pagine ritoccate, non solo di html ma di php (un'altra brutta bestia). Allo scorso restyle invece ho pagato il sarto, mentre io mi occupo di altro (e già così c'è da lavorare, oltre che scrivere).
    Però brava! Non è per niente semplice approcciare la materia! Ci vuole più coraggio che salire su un palcoscenico! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il bold è < b> e il corsivo è < i> che ho inserito mentre scrivevo :P

      Elimina
    2. "...allo scorso restyle invece ho pagato il sarto".
      Che ti ha fatto un ottimo lavoro. Il tuo blog ha un aspetto decisamente professionale, dinamico. Mi piacerebbe qualcosa di simile per il mio sito di teatro. Poi magari ti chiedo in via privata delucidazioni. :)

      Elimina
  14. È eroico, confermo. Io ho pensato di mofidicare l'aspetto del mio blog, ma per paura di incasinarmi non l'ho ancora fatto, magari in estate ci penserò. Sei stata bravissima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Giulia! Mi sento in effetti assai soddisfatta anch'io.
      La gestione del vecchio template è un gioco da ragazzi per me, che mi costruii anni fa un forum in ogni sua parte. Se avrai bisogno di aiuto, chiedi pure.

      Elimina